top of page
  • Immagine del redattoreTrafil

La porta non è un luogo di passaggio

Le porte e i portoni creano e danno forma agli ambienti, non solo come oggetto funzionale o decorazione

Nel celebre film di animazione Monsters and Co. (2001), in cui viene rappresentato un mondo popolato di buffi mostri che si guadagnano da vivere spuntando dai nostri armadi, si immagina che passando attraverso tante porte magiche si riesca a entrare in altrettante stanze disseminate in tutto il mondo. Le porte sono tutte diverse e tutte colorate, così come lo sono le stanze a cui conducono: ogni porta ha la sua stanza, ogni stanza il proprio arredamento, che combacia alla perfezione con lo stile della porta stessa.

La corrispondenza tra arredamento e porta è tale che, nel corso del film, arriviamo al punto in cui riusciamo benissimo a indovinare quale porta condurrà a quale ambiente, prima ancora di attraversarla.


Le porte che si aprono sul mondo

Senza rivolgerci necessariamente ai film di animazione, anche nelle opere del digital artist Fran Rodriguez una porta sospesa in mezzo al nulla basta da sola a trasportarci in una distesa infinita di mondi immaginari. Le opere immaginifiche di Rodriguez sono essenziali, perché ci dimostrano che basta anche solo vedere un rettangolo oscuro sospeso in mezzo alla campagna per immaginare il concetto di “porta”, anche se quel rettangolo non ha né cardini né maniglie. Perché una “porta” è tutto ciò che consente il passaggio da un luogo a un altro. Non servono cardini o maniglie: bastano un luogo in cui entrare e un altro da cui uscire.


Creare un ambiente dal nulla

Se la porta è l’unico modo in cui si rende possibile l’ingresso in un luogo, la porta è anche l’aspetto con cui un luogo in prima istanza si presenta. Un ufficio con pareti divisorie e porta a vetri per esempio dà una sensazione di apertura e luminosità, ma anche di freschezza e serietà nel lavoro. Le porte variano anche a seconda delle funzioni: dove mettiamo una porta a vetri non metteremmo mai una porta tagliafuoco o una porta blindata, che invece si prestano ad ambienti che necessitano di determinate funzionalità, come edifici pubblici o cantine ammodernate. Ma una porta può essere anche un oggetto di arredo, come nel caso delle porte scorrevoli o delle porte pieghevoli, che comportano una certa idea di eleganza. In ognuno di questi casi la porta da sola definisce l’ambiente circostante prima ancora che nell’ambiente circostante sia possibile entrare. La porta in sostanza è come se creasse un ambiente dove prima non c’era niente. E per questo motivo deve essere mantenuta a uno standard che tenga fede alla nostra idea di interno. Per quanto riguarda le porte a vetri, per mantenere l’aspetto immacolato e senza aloni basterà una pulizia costante con un panno inumidito. Per le altre tipologie di porte la questione diventa un po’ più complessa, perché l’usura non riguarda soltanto l’oggetto in sé ma anche i cardini, le cerniere e la parete entro cui è inserita. Se per i cardini a volte può bastare l’oliatura, l’usura degli spigoli varia a seconda della tipologia di parete e di pavimento, dato che ci troviamo in corrispondenza di una zona di passaggio. L’intonaco può rovinarsi e sbriciolarsi, ma anche la carta da parati può usurarsi soprattutto in corrispondenza degli angoli.


Proteggere la porta

Con i coprispigoli Trafil possiamo proteggere gli angoli delle zone di passaggio. Essi si adattano ad ogni tipo di ambiente poiché disponibili in tantissimi colori e texture (goffrate e finto legno) e sono quindi abbinabili a porte e finestre per un ambiente uniforme e armonico.

A seconda della tipologia e della funzione dell’ambiente, è opportuno puntare su profili di protezione adeguati che proteggano gli angoli e le pareti dagli urti e dall’usura, prevenendo eccessivi esborsi economici.

Come gli angolari di protezione Trafil che possono essere applicati semplicemente con colla a base d’acqua o silicone. Certificati Classe 1 di reazione al fuoco e privi di crescita batterica, gli angolari di protezione Trafil sono particolarmente adeguati per ambienti con una grande frequenza di pubblico, come scuole, ospedali o uffici. Altri angolari di protezione Trafil vengono applicati con apposite viti in dotazione. Questo genere di profili di protezione, come anche il Quarto di Tondo Flessibile, sono tutti lavabili e applicabili facilmente, disponibili in vari colori a seconda della necessità e dell’idea che vogliamo dare all’ambiente.


 

Scopri il catalogo

in cui troverai una parte dedicata

ai nuovi prodotti green




84 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Bình luận


bottom of page